MAESTRI COLLABORATORI AL PIANOFORTE
 
 

BARBARA  PANZARELLA

Nata nel 1990 a Lamezia Terme, viene avviata allo studio del pianoforte a cinque anni dalla madre Antonella Ceravolo. Partecipa a numerosi concorsi pianistici e cameristici ottenendo sempre ottimi risultati ed intraprende giovanissima una brillante attività artistica suonando  per importanti società di concerti in Italia e all’estero: Svizzera (Zurigo), Germania (Dresda, Amburgo, Kiel), Spagna (Madrid, Siviglia, Osuna, Palma de Mallorca, Leòn, Coruna, Malaga), Romania (Bacau), Turchia (Istanbul) Francia (Chambery) Austria (Innsbruck). Si esibisce da solista con l’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Vibo Valentia  e con la Balkan Festival Orchestra nel Concerto  K.488 di Mozart, con la Filarmonica "Mihail Jora" di Bacau nel Concerto op.54 di Schumann.

Fondamentale per la sua formazione pianistica è l’incontro con Carlo Grante, con il quale prosegue gli studi dal 2004 al 2007 e con il quale partecipa ad un’importante produzione discografica incidendo il Concerto per due pianoforti e orchestra KV. 365 di W. A. Mozart,  registrato presso la Sala S. Cecilia del Parco della Musica   in Roma con l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di S. Cecilia  diretta da B. Sieberer ( CD ©1222 – 2008 Music&Arts). Nel 2010 registra un CD  solistico per la SonartStudio di Milano a titolo di premio come  miglior corsista  di un master biennale tenuto dal pianista Oleg Marshev, e nel 2012 effettua una registrazione live per Radio Vaticana (Diapason,19 Giugno). Dopo aver conseguito nel 2008 il Diploma di Pianoforte con 10, lode e menzione speciale presso il Conservatorio “F.Torrefranca” di Vibo Valentia  sceglie di specializzarsi in Musica da Camera, conseguendo nel 2012 il diploma di II livello con lode presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma nella classe di Roberto Galletto e nel 2016 il Diploma di Alto Perfezionamento presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la guida di Carlo Fabiano con il massimo dei voti. Ha inoltre frequentato il corso di Musica  da Camera presso la Scuola di Musica di Fiesole, con il Trio di Parma, Natalia Gutman, Andrea Lucchesini, Bruno Canino e Pavel Vernikov. Nell’anno accademico 2011/2012 arricchisce la sua formazione presso l’Hochschule  für  Musik “Carl Maria von Weber” in Dresda nelle classi dei M° Arkadi Zenziper e Winfgrid Apel per il pianoforte, Stephan Rety, Annet Unger, Gunther Anger per musica da camera, partecipando a concerti periodici organizzati dall’istituzione; ha frequentato inoltre il corso di Korrepetitor con Christian Kluttig, conclusosi con la realizzazione del Concerto di Schumann op.54 con la Landesbuhnen Orchestra. Consegue infine il compimento inferiore di Composizione sotto la guida di Francesco Antonioni con il quale prosegue attualmente gli studi presso il Conservatorio di Latina. Nel 2013 ha promosso un progetto di scambio tra il Conservatorio di Roma e quello di Dresda finalizzato alla formazione di un ensemble di studenti provenienti da entrambe le istituzioni; l’ensemble si è esibito a Roma, L’Aquila e Dresda. Suona stabilmente in formazioni da camera con il violoncellista Amedeo Cicchese (I violoncello del Teatro Regio di Torino) e  con la musicista romana Susanna Piermartiri con cui ha recentemente costituito il "Pas de Deux piano duo”. Collabora inoltre con la violinista andalusa Macarena Martinèz. In qualità di pianista accompagnatrice ha collaborato con le classi di Marco Fiorini e Elizabeth Norberg-Schultz, con il Concorso di tromba “Sandro Verzari” di Ronciglione, con il Concorso Internazionale “Dinu Lipatti” di Roma e con il “Campus Internazionale delle Arti” di Zagarolo. Nel 2016 vince il concorso per pianisti accompagnatori delle classi di strumento presso il Conservatorio dell’Aquila ed una borsa di studio per lo stesso compito presso il Conservatorio di Latina.

.
ALBERTO MAGAGNI  

Pianista e compositore, è avviato giovanissimo allo studio del pianoforte,  diplomandosi all’età di diciannove anni con lode e menzione speciale. Ha approfondito gli studi pianistici, sia come solista sia di musica da camera, presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo con, tra gli altri, Jean Bernard Pommier, Bruno Canino, Enrica Cavallo, Maurice Bourgue. Ivi, ha quindi ricoperto l’incarico di maestro collaboratore. Si è inoltre perfezionato con Martha del Vecchio e con Andrea Pestalozza.    Vincitore dei concorsi di Asti, Stresa e Moncalieri, ha ottenuto il premio Terme di Fontecchio al Festival delle Nazioni di Città di Castello.

La sua attività concertistica si svolge sia come solista sia in diverse formazioni, con esibizioni in Italia – anche al Teatro Lirico e al Palazzo Reale di Milano, al Piccolo Regio e alla Biennale per l’Arte di Torino, al Teatro Fraschini di Pavia, al Teatro Carlo Felice di Genova, al Festival di Martina Franca – e all’estero, in Germania e Svizzera, proponendo un repertorio che spazia da quello classico e romantico al Novecento. In particolare, ha eseguito prime assolute di importanti autori contemporanei. All’attività concertistica affianca quella di collaboratore pianistico di cantanti e strumentisti vari. Si è esibito anche con l’Ensemble Garbarino e con i solisti dell’Orchestra Internazionale d’Italia, e ha collaborato con altri musicisti tra cui Angelo Persichilli, Maurice Bourgue, Maurizio Ben Omar, Glauco Cambursano. E’ stato più volte invitato nelle giurie dei concorsi internazionali di Lugano (Chamber Masterplayers), Stresa e Candelo. Collabora in qualità di pianista presso il Teatro Carlo Coccia di Novara e ai Corsi di Alto Perfezionamento dell' Accademia Internazionale di Musica di Novara ICONS. La sua formazione musicale comprende anche la direzione d’orchestra sotto la guida, in particolare, di Sergiu Celibidache, di cui ha seguito i corsi,  e di Aldo Ceccato con l’orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano. Ha conseguito il diploma in composizione principale con il M° Daniele Bertotto presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino; ha frequentato inoltre numerosi corsi di specializzazione con diversi docenti, tra i quali Gyorgy Ligeti. Svolge attività di compositore ed è docente di Conservatorio.

 

YEVHEN  LEVKULYCH

Yevhen Levkulych è un pianista ucraino, ricercatore e organizzatore di concerti. Dal 2006 al 2010 ha studiato presso l'Istituto regionale di cultura e arte di Luhansk. Nel 2015 si è diplomato all'Accademia Nazionale Musicale Tchaikovsky di Kiev (classe del professore di dottorato Eleonora Tkach), dove ha conseguito un master con lode. Dal 2015 fino al 2018 ha frequentato un master post-laurea all’ Accademia Nazionale Tchaikovsky in Ucraino  e in Italia al Conservatorio "Niccolo" Piccini "di Bari (classe del Maestro Cinzia Falco). Sempre nel 2018 ha seguito un Master con il Maestro Pierluigi Camicia presso l'Accademia Europea delle Arti "Aldo Ciccolini "a Trani.

Tra il 2012 e il 2015 ha partecipato come solista a spettacoli organizzati dalla Associazione internazionale "Arte ed educazione nel XXI secolo" in Italia, Austria, Finlandia, Portogallo, Slovacchia, Cina, Bielorussia e Ucraina. Yevhen ha tenuto il suo primo concerto da solista presso l’Accademia Nazionale di Musica Tchaikovsky. Si  è esibito con  la Filarmonica Nazionale  dell'Ucraina, Kharelnitskij e Nikolaev philharmonics regionali, Leopoli, Sala degli organi, Kotlyarevsky Kharkiv National University of Arts e altri. Come solista collabora con importanti orchestre ucraine come la National Symphony Orchestra di Ucraina e Khmelnitsky Philharmonic Orchestra. Nel 2017-2018 si è esibito a festival musicali internazionali "Khmelnitsky Kamer Fest" (2017 e 2018) e "Golfstrim" (2017). Dal 2016 Yevhen si è anche esibito come camerista  in "Bortkiewicz Duo" insieme al violinista Temur Yakubov. "Bortkiewicz Duo" partecipato a spettacoli in Ucraina e all'estero. Collabora anche con il soprano Inna Kalugina e Iryna Ushanova-  Temur, Inna e Iryna per il Canale televisivo "Cultura" in Ucraina. Nel maggio 2018 Yevhen si esibì nelle sale da concerto dell’ Accademia d'arte europea "Aldo Ciccolini" a Trani, al Teatro Petruzzelli di Bari insieme a Temur Yakubov e Iryna Ushanova-Rudko. Dal 2015 ricerca e promuove attivamente le opere di Sergei Bortkiewicz. Yevhen e ha tenuto concerti e conferenze e ha partecipato a programmi radiofonici e televisivi dedicati al famoso compositore. In collaborazione con Temur Yakubov  è co-fondatore dell'International Music Project & quot; Bortkiewicz in Ucraina & quot; che ha avuto luogo a Kiev il 21-25 marzo 2017. Questo evento musicale ha avuto risonanza internazionale ed un lusinghiero successo  in Ucraina. Durante il  2017-2018 ha organizzato concerti e masterclass per il noto pianista italiano Alfonso Soldano in Ucraina. Yevhen ora vive a Bari, in Italia.

.
TAKAHIRO YOSHIKAWA  

E' nato a Nishinomiya (Giappone). Si è laureato in pianoforte nel 1996 presso l'Università Statale di Belle Arti e Musica di Tokyo sotto la guida di Takako Horie. Durante l’università, nel 1993, ha frequentato il corso di perfezionamento di Conrad Hansen a Lubecca (Germania). Dal 1996 al 1999 ha frequentato un master di specializzazione presso la stessa Università sotto la guida di Terugi Karashima.  Di lì a poco è stato insignito del premio "Bösendorfer". Ha proseguito i suoi studi in Italia con Anita Porrini (allieva di Alfred Cortot e Arturo Benedetti Michelangeli), approfondendo anche lo studio della composizione con Silvia Bianchera Bettinelli.

Dal 2001 al 2004 ha frequentato l'Accademia Teatro alla Scala di Milano perfezionandosi nel repertorio orchestrale, con Ada Mauri, e cameristico, con le prime parti dell’Orchestra scaligera. Durante l’anno accademico 2001/02 è stato scelto come solista per il concerto in Sala Verdi del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, ha interpretato il Concerto per Pianoforte e Orchestra K.467 di Mozart con Orchestra dell’Accademia scaligera diretta da Stefano Ranzani. Ha vinto i concorsi internazionali: "Camillo Togni" (Brescia, 2001) secondo premio (primo non assegnato), "F. Schubert" (Tagliolo Monferrato, 2002) primo premio assoluto, "Città di Grosseto" per musica da camera (2003) primo premio assoluto, "Paul Harris" (Milano, 2003) primo premio. Ha suonato con musicisti di fama internazionale quali Fabrizio Meloni, Domenico Nordico, Ulf Rodenhauser, Jacques Zoon, Valentino Zucchiatti, i Solisti della Scala, i Cameristi della Scala, il Quartetto d’archi del Teatro alla Scala. Si è esibito come solista al Teatro alla Scala di Milano nelle seguenti occasioni: nel maggio 2006, durante la “Festa dello Statuto”, eseguendo Chapelle de Guillaume Tell di Liszt e Visions Fugitives di Prokofiev; nel giugno 2006, alla “Serata Mozart” con il Concerto per Pianoforte e Orchestra K.271 "Jeunehomme" e tre movimenti lenti K.467, K.482 e K488 accompagnato dall’Orchestra del Teatro alla Scala diretta da Paul Connelly; nel gennaio 2007, per la replica di K.467 e K.488 con la Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi diretta da Nil Kabaretti nell’ambito della serata Gala des Etoiles, patrocinata dal Presidente della Repubblica in favore dell'Associazione L'Amico Charly Onlus; nella stagione 2007/08 ha eseguito tre movimenti lenti dei Concerti per Pianoforte e Orchestra K.449, K.450 e K.488 di Mozart nel balletto “Le Parc”. Per queste interpretazioni ha ricevuto ottime recensioni da parte della critica sulle più importanti testate nazionali. Attualmente tiene recital e concerti con orchestra in Italia e in Giappone.

 
STEFANO  BIGONI  

STEFANO  BIGONI si è formato alle scuole pianistiche dei maestri Gioiella Giannoni e Vincenzo Audino  diplomandosi al Conservatorio “G. Puccini” di La  Spezia con il massimo dei voti. Ha completato la sua formazione musicale con lo studio della composizione e strumentazione per banda diplomandosi presso il Conservatorio “A. Casella” de l’Aquila, sotto la guida del M°  Piero Luigi Zangelmi.  Successivamente ha seguito master class  e corsi di perfezionamento con i maestri:Michele  Campanella,  Bruno Canino,  Vincenzo Audino,  Lazar Berman, Sergio Perticaroli e Marcello Abbado. S Premiato in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali ( C. Soliva di Casale Monferrato,Max Lider di Motta  S. Anastasia,   Pietro Napoli di Livorno, Sannicandro Garganico, A.Gi.Mus. di Viterbo, Città  di Ortona, Lido di Camaiore,

Città di Aqui Terme, Casarza Ligure,  Uliveto Terme “Premio S. Rachmaninov”,   F. Chopin di Roma ). Nel 1993 ha vinto il concorso a cattedra per l’insegnamento nei Conservatori bandito dal Ministero della Pubblica Istruzione. Sono al suo attivo varie incisioni discografiche, radiofoniche e televisive, sue registrazioni sono state trasmesse da Radio Classica Milano, Radio Vaticana,  Rai Radio 3 e Radio Svizzera Italiana (RSI).Ha effettuato varie produzioni  per Musicisti Associati Produzioni  M.a.p. su etichetta Lira Classica Milano. Nel 2012  ha registrato un CD per la rivista musicale nazionale “Suonare New” con musiche di:  Mozart, Clementi, Weber, Chopin, Zangelmi e Margola.Ha registrato il volume 8 della collana Piano Works di Francesco Marino. Recensioni sono state pubblicate sui quotidiani : Il Tempo, Il Messaggero, Il Corriere della Sera, Il Centro, Il Mattino, Il Tirreno, La Nazione, La Nuova Sardegna.….. e riviste musicali quali: Orfeo nella Rete, Musica e Scuola, Suonare New….). Il suo repertorio spazia dal periodo barocco alla musica contemporanea con particolare interesse per il ‘900. Ha tenuto vari recital monografici e a tema su: Bach, Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Mendelssohn, Chopin, Liszt, il Settecento viennese e il Novecento russo, francese e italiano. Dedicatario ed esecutore in prima assoluta di composizioni scritte da Luciana Bigazzi, Piero Luigi Zangelmi, Massimo Colombo, Giuseppe Cangini e Donato Russo. Ha trascritto ed elaborato per pianoforte la sonata per violino solo di J.S.Bach  B.W.V. 1001 e il Volo del Calabrone di N. Rimsky-Korsakov. Dal 2009 è socio ordinario del Progetto C.O.M.I. (consorzio operatori musicali italiani) con sede a Milano. Svolge intensa attività concertistica come solista e in varie formazioni cameristiche invitato da importanti associazioni musicali italiane ed estere. E’ stato membro di giuria in concorsi pianistici nazionali ed internazionali e accompagnatore pianistico ufficiale di vari concorsi musicali e corsi di perfezionamento tenuti da musicisti di fama internazionale. Ha insegnato pratica e lettura pianistica presso i seguenti  conservatori: “N. Rota” di Monopoli (Ba), “Vecchi-Tonelli” di Modena, “U. Giordano” di Foggia sezione di Rodi Garganico, “N. Sala” di Benevento, “L. Canepa” di Sassari.  Attualmente è titolare di cattedra presso il conservatorio “L. Perosi” di Campobasso. Ha collaborato con l’Accademia di Pitigliano e “G.B.Viotti” di Grosseto. Considera l’attività didattica strettamente complementare alla viva esperienza concertistica.