CRISTIANA PASSERINI

C0RSO DI ARPA

12 - 18 Luglio

*

Musica della pagina -  J.S.Bach - Suite in Cminor BWV 997 - Double della giga wmv

Esegue: Cristiana Passerini

per ascoltare la musica occorre aprire il sito con Internet explorer

A

 
Repertorio oggetto di studio: Bach, Händel, Scarlatti. Dal Novecento al contemporaneo. La presenza di Laura Bertani offrirà spazi dedicati al versante teorico/musicologico della prassi.

Cristiana Passerini è titolare della cattedra di Arpa presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, dove insegna anche prassi antica, filologia musicale e musica contemporanea. Da diversi anni si concentra sulla figura di Johann Sebastian Bach, storicamente assente dai programmi di studio dell’arpa, sviluppando e promuovendo l'argomento attraverso incisioni, concerti, pubblicazioni, articoli, conferenze, seminari e masterclass. Si citano, a riguardo, le incisioni: J.S. Bach, The French Suites BWV 812-817 del 2020 e J.S. Bach Suites BWV 996, 997, 1006a del 2009 per La Bottega Discantica. Sempre sul versante didattico, riguardo ai linguaggi idiomatici, ha creato con i propri studenti un quartetto di sole arpe per il quale ha commissionato opere a compositori contemporanei, alcune comprendenti l’uso di elettronica e di sistemi interattivi, favorendo la diffusione di brani di repertorio inedito per questa formazione: Musica per Quartetto d’Arpe, Tactus, 2018. Si è esibita come solista e camerista eseguendo repertori classici e contemporanei presso istituzioni come Praga Festival, Ravenna Festival, Neue Italienische Musik a Berlino, Bologna Festival, Musica Insieme, Settembre Musica, Music Factory Festival a Bergen, Società dei Compositori di Reykjavik, Cantiere d’Arte di Montepulciano, Festival delle Nazioni, Di Nuovo Musica, partecipando anche a incisioni - per le etichette Dynamic, Arkadia, Chandos, Tactus e Bongiovanni - di diversi gruppi cameristici, tra cui I Virtuosi Italiani, Nextime, Musica-Realtà, Octandre, I Solisti Dauni, Zephir, Icarus, FontanaMix. E’ stata invitata a collaborare come prima arpa da numerose orchestre di cui si citano le principali: Rtsi di Lugano, Toscanini e Filarmonica Toscanini, Comunale di Bologna, Teatro Regio di Torino, Arena di Verona, La Fenice di Venezia, Orchestra della Toscana, Rai di Milano e di Napoli; tale attività l’ha portata a suonare sotto la direzione di Metha, Inbal, Nagano, Muti, Maazel, Latham-König, Gavazzeni, Dervaux. Gli studi musicali si sono svolti a Bologna, sua città natale, presso il Conservatorio G.B. Martini a diciotto anni con il massimo dei voti e sono proseguiti con approfondimenti sullo strumento, la trattatistica, la prassi antica e svariati aspetti estetico-musicologici rispettivamente con J. Liber, L. Rovighi, L. Bertani e M. Baroni.

Quota di frequenza al corso: Euro 200,00